Non è esterofilia, la stagione dei Festival italiani

Se qualche festival floppa è magari perchè chi organizza non ha la dimensione reale dei fatti che gli accadono.
Ci sono festival che riescono se pur con qualche difficoltà (Tattoo deathfest) ed altri che floppano clamorosamente (Sun Vally metal fest), riferendomi sempre e solo al numero di persone paganti.
C'è chi a questo fenomeno di assenteismo associa una esterofilia italiana per i gruppi metal, della serie " i gruppi italiani fanno cacare, quelli esteri sono migliori". Di caso in caso quindi vorrei trattare diversi bill passati e presenti di festival andati maluccio.
L'Agglutination Metal Festival del 2011 ha rischiato di far chiudere baracca e burattini all'evento perchè la gente arrivata è stata veramente poca. Il primo giorno Bulldozer e la cover band dei Motorhead presieduta da Abbath degli Immortal, un giorno che dire che va sul sicuro è dire poco. Il secondo giorno Node (eccellente band Death Metal) e i Majesty,



Una delle band power più inette e scopiazzone della storia, tedeschi ma tutta pasta di altre band quali Gamma Ray e soci. L'organizzatore ha pagato per un gruppo estero perchè "se no la gente non ci viene", si sarà detto, ma il gruppo in questione, lasciatemelo dire, è proprio una merda. Risultato? Spesi una barca di soldi per una band che leggendo da tutti i live report non ha poi fatto tutta questa figura, insomma, l'organizzatore ha pagato dazio per aver voluto accontentare l'esterofilia italiana.

Il Sun Valley di quest'anno era un po tanto ridicolo.
Come cazzo si pretende di fare più di 100 persone con band minori e da Headliner formazioni viste si e no 2 volte come minimo in giro a spalla di altri gruppi, Extrema, Sadist, Necrodeath, Folkstone girano l'Italia e non sono una novità perchè io dovrei pagare una manifestazione così enorme con costi enormi per poi vedermi rifilati i SOLITI 4 nomi. Qui non centra l'esterofilia, qui centra l'organizzazione, centra il fatto che magari le band qualitativamente ottime in Italia scarseggiano e quindi ci si è arrangiati. Ma era prevedibile che ci fossero 100 crani a giorno.
Il Metalfest 2012 italiano, uno sballo. Mar-Mer e Giovedì all'Alcatraz a poche settimane dal Gods of Metal, tagliando il Bill e spostando la location (prima si doveva tenere in uno stadio). L'apoteosi del fallimento, ed infatti le prevendite non sono state moltissime nonostante nomi di grande spicco (Blind Guardian, Anthrax, Kreator, Megadeth).
E una volta chiami gruppi esteri di merda, ed un'altra fai un festival con nomi che passano anche due volte all'anno nei locali, e un'altra volta ancora lo organizzi così di merda che è ovvio che la gente rinuncia.
Forse solo il GOM riesce a mantenere un certo tasso di vendite nonostante biglietti con prezzi da strozzino.
Non imputiamo la colpa solo all'ascoltatore, io ad un festival col Sadist ed Extrema (band ottime per carità) non andrei mai avendo l'opportunità di venderle di spalla ai Megadeth un'anno si e l'altro pure. I Majesty fanno cacare ed io non avevo mai sentito parlare di band escluse da un festival senza apparente ragione (taglio dei costi).
Fatemi un festival con Modern Age Slavery,Hour of Penance,Sunpocrisy,Ignition Code, Hideous Divinity,Draugr e Subhuman e poi ditemi se non avete fatto il pienone.


1 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...