Lo Streaming è la morte del File Sharing?

TUTTI mettono i loro cd in streaming ufficiale perchè questo è l'unico modo di combattere il download illegale, dai Sonata Artica ai Six Feet Under passando anche ai Metallica con Lou Reed tutti hanno optato per la decisione più saggia e ragionevole. Avendo ben capito che la musica fatta di copie fisiche è oramai morta si è passati al mainstream online e quale modo migliore per accaparrare vendite se non quello di promuovere l'intero cd in ascolto gratuito per poi farlo comprare nel sito stesso dello stream?
Significa che il mondo del web ha decretato fallimentare le proposte delle Major degli ultimi 10 anni (video su youtube, massiva pubblicità su myspace, promozione su webzine). I video su youtube, anche quelli senza copyright (il 99%) non invogliano nessuno all'acquisto del materiale fisico del cd, la maggiore parte degli ascolti di youtube finiscono per rimanere la dove sono, o al massimo come andava di moda è utile per scaricare cd di band sconosciute. La massiva pubblicità su Myspace ha fatto scoppiare un gran movimento che però è durato il tempo solo per quanto Myspace è stato socialmente utile. Facebook è inutile negarlo è il miglior posto per fare pubblicità e tutte le band, minori o meno, mettono dal proprio sito di facebook il link per il Bandcamp o lo streaming. Le webzine fanno cagare, dalla prima all'ultima fanno i leccaculo delle Label che promuovono il loro materiale, guai a dare un 5 ad un cd della Nuclear Blast! Fiducia zero.
Ha vinto il web che ha selezionato e scelto i modi per acquistare, sentire e propagandare musica. Ha vinto per tanto tempo il download illegale che ha impoverito molti ma ha arricchito altrettanti. Una torta più larga ma con fette più piccole per tutti. Le Major si sono arrese, tutte o quasi, all'evidenza che i cd a scatola chiusa non si comprano più e che si compra solo il prodotto che piace e per sapere se mi piace o meno ovviamente lo si deve ascoltare. In questo nuovo movimento musicale il File Sharing sta perdendo di potenza, anche perchè molti siti chiudono, e questo non so se sia un bene o un male, l'importante è che il movimento del File Sharing abbia una sua indipendenza dal Mainstream e che quindi navighi felice e tranquillo nelle acque underground.
Amen.

1 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...