SubRosa - No Help For The Mighty One


Label : Profound Lore
Year : 2011
Genre : Post Rock/Doom
Sentence : Black Magic Doom, Baby! [8.5]

Avete presente la sensazione che si sente ascoltando qualcosa di altamente originale? Beh, ascoltando questo nuovo cd dei SubRosa viene facile pensare che violoncelli, voci femminili e Post Rock già esistono ma c'è quell'aggiunta di Doom, psichedelia e misticismo che non ti aspetti rende l'ascolto un viaggio straordinario. L'aspetto magico e pagano del sound dei SubRosa è altamente intrigante se non sexy oserei dire. Se non usassero strutture dilatate potrebbero benissimo riempire stadi e palazzetti, non è musica per metallari ma nemmeno per rockers, le voci quasi a cappella di House Carptenter premiano la forte componente emotiva e Stonecarver (la migliore del cd) ne denota una grande classe nel song writing. Non ci saranno sopra migliaia di ore di studio sulla tecnica da parte degli strumenti ma la genuinità della proposta vince su tutto. Nel panorama odierno nessuno è come i SubRosa. Un po di tributo ai Giant Squid c'è e si sente ma l'interpretazione e le tematiche differiscono.
Nonostante le influenze il sound è al 100% personale e le voci femminili per l'appunto riescono a catturare l'attenzione e porre i nostri un gradino sopra molti. In attesa della prossima delizia musicale.



2 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...